Ecobonus per le auto usate, via alle richieste dal 28 Settembre

Autore: Tiziana Attanasio

Ecobonus per le auto usate, via alle richieste dal 28 Settembre

Incentivi e rottamazione auto

Stanziati 40 milioni di euro. Con rottamazione incentivi fino a 2.000 euro per le auto usate.

La richiesta

Il Governo con il Dl Sostegni Bis ha stanziato 40 milioni di euro per rilanciare il mercato delle auto usate. A partire dalle ore 10.00 di domani, martedì 28 Settembre, i concessionari potranno, attraverso il Ministero dello Sviluppo Economico, accedere alla piattaforma ecobonus.mise.gov.it per la richiesta degli incentivi per l’acquisto di veicoli di categoria M1 usati a basse emissioni.

I requisiti

Per categoria M1 si intende veicoli progettati e costruiti per il trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente.

I veicoli che possono giovare dell’incentivo devono essere usati e di classe euro non inferiore a 6, con un prezzo risultante dalle quotazioni medie di mercato non superiore a 25.000 euro e con emissioni comprese tra 0-160 g/km CO2. Per ottenere l’ecobonus è necessario rottamare un altro veicolo della stessa categoria che abbia almeno 10 anni di anzianità (o che questi vengano raggiunti entro il 31 Dicembre 2021).

I dettagli e le restrizioni

Il beneficio economico derivante dall’incentivo si differenzia a seconda della fascia di emissioni del veicolo usato che si acquista, nello specifico:

  • 0-60 g/km: 2.000 euro
  • 61-90 g/km: 1.000 euro
  • 91-160 g/km: 750 euro

Per poter beneficiare dell’ecobonus l’auto non deve essere già stata oggetto di precedenti incentivi statali, come quelli delle leggi di Bilancio 2019 e 2021.

Inoltre l’auto deve rottamare deve essere di proprietà dell’acquirente, o di un suo familiare convivente, da almeno 12 mesi.

Condividi news su Linked In - Finauto.eu