.
News
Calcolo piano ammortamento francese: come si fa

Calcolo piano ammortamento francese: come si fa

14/Marzo/19

Calcolo piano ammortamento francese: come si fa

Se sei alla ricerca del modo per eseguire il calcolo piano ammortamento francese sei capitato nel posto giusto.

In questo articolo ti parlerò di cos’è il piano di ammortamento alla francese, cosa lo contraddistingue e come sia possibile eseguire il calcolo di questo specifico piano di ammortamento.

Prima di proseguire ricorda che per i tuoi finanziamenti auto puoi utilizzare uno strumento innovativo che ti permette di confrontare i migliori preventivi.
Trova il Finauto Point più vicino a te e scopri dove poter utilizzare la tecnologia Finauto.eu

Cos’è il piano ammortamento francese

Partiamo dal principio per capire cos’è il piano ammortamento francese. Considera che quasi ogni prestito o finanziamento viene proposto con questo specifico piano di ammortamento.

Il motivo è che si tratta di un piano di ammortamento molto semplice caratterizzato da una rata costante che non varia nel tempo.

Innanzitutto è importante chiarire che per i piani di ammortamento valgono due regole principali:

  • La somma delle quote capitali che sono contenute nelle rate deve ammontare all'importo originario del prestito.
  • Con il pagamento della rata vanno riconosciuti tutti gli interessi maturati nel periodo cui la rata si riferisce.

Chiarito questo è facile capire che sarà la quota interessi, con l’avanzare del piano di ammortamento, a dettare legge.

Ma cosa vuol dire e come si calcola nel concreto?

Vediamolo insieme.

Calcolo piano di ammortamento francese: come si compone

Chiarito cos’è un piano di ammortamento francese è bene comprendere come si compone nel dettaglio.

Solitamente nella parte più a sinistra del piano si colloca il numero della rata. Ogni finanziamento o prestito è composto da un numero di rate che prosegue in maniera crescente dalla Rata 0 fino ad arrivare al numero della rata finale, il quale varierà naturalmente in base naturalmente all’entità dell’importo e dal numero di mesi nel quale lo si vuole restituire.

La seconda e terza colonna sono solitamente quelle relative la suddivisione della quota in:

  • Quota capitale
  • Quota interessi.

Ma cosa sono?

In poche parole le due quote stanno ad indicare i due importi che compongono la rata finale. Mettiamo caso che la rata mensile da corrispondere sia pari a €450 dei quali un tot (ad esempio €300) è la quota capitale ed il restante (es. €150) rappresentano la quota interessi.

Infine nell’ultima colonna generalmente è indicato il capitale residuo. Questo sta ad indicare quanto c’è ancora da pagare rispetto all’importo totale finanziato.

Per eseguire il piano di ammortamento francese bisogna quindi considerare che, poiché come detto la rata deve essere sempre costante, le due quote devono variare secondo uno schema ben preciso.

Nello specifico queste sono strutturate in modo tale in partenza la quota interessi sia maggiore di quella capitale. In questo modo man mano che il piano di ammortamento procede, la quota interessi diminuisce e quella capitale aumenta.

L’importo finale resta sempre lo stesso per il beneficiario ma in questo modo la Banca si assicura subito che gli interessi siano saldati.

Come puoi vedere il calcolo piano di ammortamento non è difficilissimo soprattutto quando si parla di quello alla francese che prevede una rata sempre costante.

Ricapitolando

Ricapitolando abbiamo visto che il piano di ammortamento alla francese è caratterizzato da una rata sempre costante.

In più per il calcolo piano ammortamento francese si deve considerare che la rata è costituita una quota interessi che inizialmente è più alta e poi decresce mentre la quota capitale è inizialmente più bassa e cresce con l’avanzare del piano di ammortamento.

Inoltre ricorda che per i tuoi finanziamenti auto puoi utilizzare uno strumento innovativo. Si tratta della tecnologia Finauto.eu.
Trova il Finauto Point più vicino a te e scopri dove poterla utilizzare.